Discendente diretto di San Luigi Re esorta gli americani a proteggere la statua del santo antenato da quelli che la vogliono abbattere

Discendente diretto di San Luigi Re esorta gli americani a proteggere la statua del santo antenato da quelli che la vogliono abbattere

Qualche tempo fa ho visitato la magnifica statua equestre di San Luigi IX che sovrasta il Forest Park nella città di Saint Louis, Missouri. Nella mano destra del santo re c’è una spada rovesciata, portata come una croce, a significare il suo desiderio di difendere la fede cattolica contro tutti gli avversari. Come discendente di San Luigi in linea paterna diretta, sono rimasto colpito dalla devozione della gente del posto nei suoi confronti e dalla gentilezza che mi hanno dimostrato. Ho saputo che alcuni vogliono rovesciare la statua. La vogliono abbattere come parte di un movimento mondiale che vuole distruggere tutto ciò che rappresenta la civiltà occidentale. Questa campagna di odio si estende ora ai santi cattolici e include il buon re san Luigi IX.

Ho subito pensato: perché odiano il re Saint Louis quando ha fatto solo del bene? Che cosa ha fatto per meritare tale ostilità quando egli trattava gli altri con tanta carità cristiana? In effetti, le persone di qualsiasi condizione potevano avvicinarsi a lui presso la leggendaria quercia di Vincennes, presentargli le loro lamentele e ricevere giustizia. Per generazioni, la sua memoria è stata tenuta in massima considerazione dai membri della mia famiglia e ci richiama ad onorarla con buone azioni. Egli ci invita continuamente a seguire i suoi passi e a mostrare un simile amore per la giustizia e la carità.

Abbiamo bisogno di figure rappresentative come il re San Luigi per guidare la società. Non lo dico perché sia mio antenato. Con la sua canonizzazione, ci viene assicurato che le sue virtù eroiche sono degne di emulazione. Il Re san Luigi è una figura di statista e di capo splendente che richiama l’ammirazione di tutti. Potesse il mondo di oggi avere leader politici come lui!

La ragione per cui credo che la sua statua debba rimanere in piedi è che rappresentava così bene le virtù di cui oggi abbiamo più di bisogno: l’amore per l’onore, per la verità, la giustizia e la fede. La sua statua è necessaria perché i riottosi che rovesciano i monumenti rappresentano un disordine e una distruzione che porterà la società in rovina. Loro cercano di distruggere la storia e cancellare il ricordo di uomini santi, come san Luigi, proprio quando questi modelli sono più necessari. Abbiamo bisogno del buono e forte san Luigi in questi giorni di leadership debole e di resa codarda. San Luigi era rinomato per la sua passione in favore della giustizia. Era uno statista che perseguiva la pace con le nazioni che circondavano la Francia, negoziando soluzioni generose ed eque in controversie complesse. Sapeva anche essere fermo nel sostenere la fede cattolica. Ecco perché combatté per liberare la Terra Santa dalle mani dei suoi occupanti musulmani e fermare la loro brutale e ingiusta persecuzione dei cristiani.

Tale era la sua reputazione che, quando cadde prigioniero dei musulmani durante la Crociata, un emiro gli chiese di essere nominato cavaliere. San Luigi gli rispose: “Diventa cristiano e ti farò cavaliere”. Altri musulmani portavano le loro cause davanti a lui per essere giudicate. Durante il suo governo, inviò funzionari in tutto il regno per annunciare in ogni città che chiunque avesse avuto denunce da sporgere contro ufficiali e giudici reali presenti o passati, per corruzione o ingiustizia, si facesse avanti in modo da fare giustizia e perché i colpevoli potessero essere rimossi dai loro uffici.

San Luigi era anche famoso per la sua carità cristiana, specialmente verso i poveri. Credeva davvero che la pace e le benedizioni del regno derivassero dalla cura adeguata dei poveri. Era un vero padre per il suo popolo e fu da esso ricambiato con amore. Cenava con i mendicanti, lavava i loro piedi e si occupava dei loro bisogni. Fondò ospedali, scuole e istituzioni per prendersi cura di malati, poveri e ciechi.

La qualità più importante del mio antenato fu la sua santità. San Luigi IX era un santo re che amava Dio e la Madonna. Evitava ogni peccato e praticava le virtù eroicamente. Trascorreva lunghe ore in preghiera e digiunava molto. Il re affermava che pregava a lungo durante la notte affinché la Francia potesse dormire tranquillamente. Ovunque incoraggiava la pratica della fede e dotava istituzioni religiose e chiese.

Come discendente di Saint Louis, sono rimasto profondamente commosso nel sentire che i cattolici si radunano spesso davanti al suo monumento a Forest Park per pregare il rosario e difendere questo punto di riferimento simbolico e storico. Ricordandolo con una statua, facciamo molto di più che onorare la sua memoria. Riconosciamo umilmente che, attraverso la misericordia di Dio, possono esistere di nuovo capi buoni e santi. San Luigi ci sfida ad agire con saggezza e coraggio.

Manteniamo la sua statua così da non perdere i più alti modelli – quelli della civiltà cristiana – e precipitare nel caos e nell’anarchia.

*Il principe Bertrand di Orleans-Braganza è un discendente di San Luigi Re di Francia da 22 generazioni in linea paterna diretta ed è membro della Famiglia Imperiale brasiliana. Nel 1888, la sua bisnonna, la principessa Isabel, allora reggente, firmò la legge aurea del Brasile, liberando gli schiavi del paese. È uno scrittore schietto, oratore, difensore della fede cattolica e membro dell’Istituto Plinio Corrêa de Oliveira di San Paolo, in Brasile, dove risiede.

Fonte: LifeSiteNews, 13 Luglio 2020. Traduzione a cura di Fatima Oggi

© La riproduzione è autorizzata a condizione che venga citata la fonte.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su email
Condividi su whatsapp

Newsletter

Newsletter_left

  • Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.

Archivi

Post Recente

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.