Cinque ragioni per cui l’arcivescovo di Washington non dovrebbe dare la Comunione al neo presidente Joe Biden

Il cardinale arcivescovo di Washington Wilton Gregory ha detto che permetterà al neo presidente Joe Biden di ricevere la Comunione … anche se Biden ha spesso promosso politiche pro-aborto e pro-omosessuali. Secondo quanto riferiscono le notizie:

“Parlando al Catholic News Service, che è finanziato dalla Conferenza dei vescovi cattolici degli Stati Uniti, Gregory ha dichiarato di approvare il desiderio di Biden di ricevere la Santa Comunione, nonostante sia un ardente sostenitore dell’aborto. La rivista America dei gesuiti ha ristampato l’intervista”. (Fonte: LifeSiteNews.com)

Nel corso degli anni Joe Biden ha compiuto molte azioni e fatto molte dichiarazioni contrarie all’insegnamento della Chiesa:

  • Ha sostenuto l’aborto “in ogni circostanza”; la sua campagna lo ha definito un “diritto costituzionale”;
  • Da vicepresidente ha celebrato un “matrimonio” omosessuale;
  • Sostiene il progetto in favore del transgender “Equality Act”, che aggiungerebbe le frasi “orientamento sessuale” e “identità di genere” al Civil Rights Act.
  • Promette di rientrare nell’Accordo sul clima di Parigi che è pro-aborto;
  • Promette di costringere la congregazione delle Piccole Sorelle dei Poveri a fornire contraccettivi e di revocare il divieto ai transgender di entrare nell’Esercito (vedi sotto per maggiori informazioni)

Così il card. Gregory manda un messaggio ai fedeli osservanti che la loro fedeltà o meno all’insegnamento della Chiesa non fa alcuna differenza e, contemporaneamente, dà una falsa speranza agli inadempienti che le loro cattive posizioni e pratiche siano approvate o innocue. Il che costituisce un grave sacrilegio pubblico che offende Nostro Signore e i fedeli osservanti.

Vediamo di seguito alcuni atti e dichiarazioni del passato di Joe Biden

Biden ha sostenuto l’aborto “in qualsiasi circostanza” e l’ha definito un “diritto costituzionale”.

In un forum online, Joe Biden ha denunciato i legislatori che cercavano di ribaltare la sentenza della Corte Suprema Roe Vs Wade, che si pronuncia a favore dell’accesso all’aborto a livello nazionale. Ha inoltre parlato contro le “leggi estreme che limitano il diritto costituzionale delle donne di scegliere in qualsiasi circostanza”. In seguito ha affermato: “In qualità di presidente, codificherò la Roe Vs Wade e il mio Dipartimento di Giustizia farà tutto ciò che è in suo potere per fermare l’avanzata di leggi statali che violano così palesemente il diritto costituzionale protetto delle donne [all’aborto]”. (Fonte: medium.com/@JoeBiden/my-statement-on-june-medical-services-vs-russo-6e903c5b1e7e)

Da vicepresidente ha difeso il “matrimonio” omosessuale e l’ha persino officiato

In qualità di vicepresidente Joe Biden ha dichiarato di essere “assolutamente a suo agio con il fatto che gli uomini che sposano uomini, le donne che sposano donne … abbiano gli stessi esatti diritti, tutti i diritti civili, tutte le libertà civili”

(fonte: www.huffpost.com/entry/vice-president-biden-gay-marriage”1489235?ref=elections-2012)

E per sostenere queste idee con azioni, Biden ha officiato un “matrimonio” tra due uomini omosessuali, twittando “Orgoglioso di sposare Brian e Joe a casa mia. Non potrei essere più felice; due dipendenti di lunga data della Casa Bianca, due ragazzi fantastici”. (Fonte: https: //twitter.com/vp44/status/760250205191012352)

Biden sostiene il progetto in favore del transgender “Equality Act”, che aggiungerebbe le frasi “orientamento sessuale” e “identità di genere” al Civil Rights Act.

La campagna elettorale di Biden ha chiarito che sosterrà l’agenda “transgender” appoggiando la “Legge sull’uguaglianza” (Equality Act). Tra le altre cose, questa legge aggiungerebbe al Civil Rights Act (Codice Civile) l’ “orientamento sessuale” e l’”identità di genere” come categorie protette.

La campagna di Biden l’ha spiegato ulteriormente: “Nel suo primo giorno in carica, Biden reintrodurrà la linee guide Obama-Biden … che ripristineranno l’accesso degli studenti transgender a sport, bagni e spogliatoi in conformità con la loro identità di genere [ad. es., i ragazzi potranno entrare nei bagni delle ragazze e viceversa]”. (https://joebiden.com/lgbtq-policy/)

Biden promette di rientrare nell’Accordo sul clima di Parigi che è pro-aborto

Il 4 novembre, Biden ha twittato che avrebbe fatto rientrare gli Stati Uniti nell’Accordo di Parigi: “Oggi, l’amministrazione Trump ha ufficialmente lasciato l’accordo di Parigi sul clima. E tra 77 giorni esatti, un’amministrazione Biden vi tornerà”. (Fonte: https://twitter.com/JoeBiden/status/1324158992877154310)

Oltre a promuovere radicali cambiamenti “ecologici”, l’Accordo di Parigi sul Clima promuove l’aborto e la contraccezione come “diritti umani”.

L’Accordo stabilisce che nel riconoscere che “i cambiamenti climatici sono preoccupazione comune dell’umanità, le Parti, al momento di intraprendere azioni volte a contrastarli, dovrebbero rispettare, promuovere e prendere in considerazione i loro obblighi rispettivi nei confronti dei diritti umani, del diritto alla salute, dei diritti delle popolazioni indigene, delle comunità locali, dei migranti, dei minori, delle persone con disabilità e delle persone in situazioni di vulnerabilità, nonché del diritto allo sviluppo, all’eguaglianza di genere, all’emancipazione delle donne e all’equità intergenerazionale” .

“Come ha sottolineato Voice of the Family, termini come ‘uguaglianza di genere’ ed ’emancipazione delle donne’ possono a primo acchito sembrare innocui per molti lettori, ma l’esperienza ha dimostrato che questi termini sono spesso usati per promuovere un’ideologia pericolosa, ‘come l’aborto e la contraccezione”. (Fonte: www.lifesitenews.com/news/biden-says-hell-join-pro-abortion-paris-climate-agreement-as-soon-as-hes-president).

Biden promette di costringere la congregazione delle Piccole Sorelle dei Poveri a fornire contraccettivi e di revocare il divieto ai transgender di entrare nell’Esercito 

L’8 luglio 2020, la Corte Suprema ha stabilito che le Piccole Sorelle dei Poveri non potevano essere costrette a fornire ai loro dipendenti assicurazioni sanitarie che includessero la contraccezione ai sensi dell’ Afordable Care Act dell’era Obama.

Biden si è lamentato della decisione: “Per quanto deludente sia la sentenza della Corte Suprema, c’è un percorso chiaro per ribaltarla: eleggere un nuovo presidente che metterà fine ai tentativi incessanti di Donald Trump di svuotare ogni aspetto dell’Affordable Care Act”. Ha proseguito affermando: “Se sarò eletto, ripristinerò la politica Obama-Biden che esisteva prima della sentenza Hobby Lobby: fornire un’esenzione per i luoghi di culto e una sistemazione per le organizzazioni senza scopo di lucro con missioni religiose). (Fonte: https://www.foxnews.com/politics/biden-says-he-would-restore-pre-hobby-lobby-contraceptive-mandate-in-wake-of-little-sisters-ruling).

In aggiunta a questo, Biden ha promesso di ribaltare i divieti “transgender” nell’Esercito: “Ogni americano qualificato per prestare servizio nelle nostre forze armate dovrebbe essere in grado di farlo – indipendentemente dall’orientamento sessuale o dall’identità di genere… Biden dirigerà il Il Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti in modo dàa consentire ai membri del servizio transgender di servire apertamente, ricevere le cure mediche necessarie ed essere liberi da discriminazioni”. (Fonte: https://joebiden.com/lgbtq-policy/).

Fonte: Return to OrderTraduzione a cura di Fatima Oggi

© La riproduzione è autorizzata a condizione che venga citata la fonte.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su email
Condividi su whatsapp

Newsletter

Newsletter_left

  • Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.

Archivi

Post Recente

I deboli e la punizione divina

Riguardo all’emergenza da Covid-19, la Nota della Pontificia Accademia per la Vita, “Pandemia e fraternità universale, del 30 marzo 2020, così afferma: «Anche questa ultima considerazione, sulla maggiore

Leggi Tutto »

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.