San Giovanni Battista, modello per coloro che hanno il coraggio di dire di no*

La crisi all’interno della società odierna che cerca di ribaltare tutti i valori cristiani è di portata universale. Il pensatore cattolico Plinio Corrêa de Oliveira ha chiamato questa crisi universale “Rivoluzione” (con la R maiuscola), sostenendo che le sue due forze motrici sono i vizi dell’orgoglio e della sensualità. I seguenti commenti mostrano come San Giovanni Battista sia un modello per tutti coloro che oggi desiderano opporsi alla detta Rivoluzione, specialmente nella lotta ai suoi due vizi centrali (si tratta di un brano di una conferenza a braccio da egli pronunciata il 24 giugno 1965, leggermente adattato per la pubblicazione).

Appianando ogni colle di orgoglio e colmando le valli della impurità, san Giovanni Battista diventa il modello di coloro che dicono no alla Rivoluzione contro la Cristianità*. All’epoca San Giovanni Battista disse a Erode ciò che nessuno oggi osa dire alla Rivoluzione: non ti è lecito fare ciò che stai facendo. Non puoi farlo.

Disse a Erode in faccia: non è lecito per te prendere in moglie la moglie di tuo fratello. Così facendo, Erode viveva in adulterio con questa donna. Denunciandolo, san Giovanni Battista pagò con la sua testa.

Il santo era anche un modello di penitenza. Padre Louis-Claude Fillion commenta che San Giovanni fu chiamato a preparare le anime a ricevere Nostro Signore livellando le colline, per simboleggiare l’abbattimento dell’orgoglio, e colmando le valli, il che significava l’eliminazione delle impurità. Il suo ruolo era quindi quello di eliminare i due principali difetti che sono le cause della Rivoluzione contro il cristianesimo.

Colui che calpestava l’orgoglio e l’impurità era anche un magnifico modello di coraggio. Non temette nemmeno la morte per decapitazione che alla fine subì.

Qualcuno potrebbe dire che, finendo morto, fallì la sua missione.

Sant’Agostino risponde a questa obiezione immaginando la magnifica scena in cui la testa di San Giovanni Battista viene portata ad Erode. Il tiranno guarda in quegli occhi chiusi e Sant’Agostino osserva che mai uno sguardo umano penetrò così profondamente in Erode come lo sguardo di quegli occhi chiusi e spenti.

Quest’uomo ha abbattuto le impurità e ha combattuto contro l’orgoglio; ha detto le verità ai malvagi e ha interrotto la strada della loro iniquità. Questo santo profeta fu veramente degno di essere il precursore di Nostro Signore Gesù Cristo.

Preghiamo San Giovanni Battista, chiedendogli un odio contro i due vizi dell’orgoglio e dell’impurità che sono i due principali vizi della Rivoluzione. Chiediamo il suo coraggio per dire tutta la verità a chiunque, indipendentemente dalle circostanze.

 

* Vedi Rivoluzione e Contro-Rivoluzione di Plinio Corrêa de Oliveira. L’autore descrive il processo storico che inizia con la rivolta protestante e che fino ai giorni nostri ha cercato di rovesciare ogni aspetto della cristianità.

Fonte: Return to Order, Agosto 2020. Traduzione a cura di Fatima Oggi

© La riproduzione è autorizzata a condizione che venga citata la fonte.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su email
Condividi su whatsapp

Newsletter

Newsletter_left

  • Hidden
  • Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.

Archivi

Post Recente

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.