Chi siamo

Fatima Oggi: Tragedia e Speranza è un’iniziativa internazionale dell’Istituto Plinio Corrêa de Oliveira (IPCO) e delle sue organizzazioni consorelle, le Società per la difesa della Tradizione, Famiglia e Proprietà (TFP) ed entità affini presenti in più di trenta paesi. Questa rete di organizzazioni costituisce la più grande coalizione operativa in difesa della Civiltà Cristiana.

Abbiamo deciso di lanciare questo sito in occasione della pandemia da coronavirus che sta imperversando in tutto il mondo. Come mai prima d’ora, è necessario analizzare gli eventi inquietanti dei nostri tempi alla luce del messaggio della Madonna di Fatima, considerato da Papa Benedetto XVI come “indubbiamente, la più profetica delle apparizioni moderne”.

In previsione del Sinodo dei vescovi per la Regione Panamazzonica, nell’ottobre 2019, l’IPCO lanciava il sito web Pan-Amazon Synod Watch che, secondo un noto media progressista, ha fatto da “hub della resistenza”.

Durante il Sinodo Panamazzonico si sono svolti rituali pagani in onore dell’idolo “Pachamama” nei Giardini Vaticani, nella Basilica di San Pietro e nella chiesa di Santa Maria in Traspontina. I fedeli cattolici hanno visto questo come il segno più chiaro di ciò che Papa Paolo VI descrisse come il “fumo di Satana” entrato nella Chiesa e come il “misterioso processo di auto-demolizione” di essa.

Entrambi questi fenomeni sono frutti amari di una multisecolare crisi dell’Occidente cristiano che Plinio Corrêa de Oliveira descrisse nel suo capolavoro Rivoluzione e Controrivoluzione. Questo processo storico, che chiamò “la Rivoluzione”, iniziò con l’Umanesimo nel Rinascimento e portò direttamente al protestantesimo, alla Rivoluzione francese, alla Rivoluzione russa e alla Rivoluzione culturale degli anni ’60. Ora, questo processo sta inaugurando una nuova fase postmoderna, tribale, ecologica e utopica, del tipo predicato da Greta Thurnberg e dallo stesso Papa Francesco.

Le correnti ecologiche radicali presentano l’emergenza sanitaria globale creata dalla pandemia da coronavirus e la prepotente risposta della maggior parte dei governi – spesso con l’assistenza della Cina comunista – come esempio di ciò che il mondo deve fare per risolvere “l’emergenza ecologica globale”.

Diversamente, i cattolici fedeli agli insegnamenti perenni della Chiesa credono che l’emergenza sanitaria globale sia, forse, l’ultima chiamata della Madonna affinché gli uomini si pentano dei loro peccati, facciano riparazione e ritornino a Dio.

Sulla scia dei risultati positivi del Pan-Amazon Synod Watch e alla luce delle previsoni profetiche di Plinio Corrêa de Oliveira riguardanti la crisi religiosa e morale dei nostri tempi, riteniamo opportuno combattere questa falsa ecologia, così come le interferenze di Stati laici sul Culto Cattolico che, con il pretesto della prevenzione sanitaria, tendono alla distruzione dei resti della Civiltà Cristiana. Invitiamo i cattolici e tutte le persone di buona volontà a riconoscere la mano di Dio – la quale agisce anche attraverso cause seconde come un’epidemia virale – che ci chiama alla conversione.

Il messaggio della Madonna ai tre pastorelli di Fatima fornisce il giusto quadro teologico e spirituale per comprendere questi eventi da una prospettiva soprannaturale. Si tratta sicuramente di un messaggio di tragedia, ma soprattutto è un messaggio di grande speranza. Sebbene la S.ma Vergine a Fatima abbia avvertito di grandi castighi e persino dell’annientamento di intere nazioni, ha anche promesso che, alla fine, il suo Cuore Immacolato trionferà.

Lungi dall’ingenuo ottimismo o da un cupo pessimismo, è necessaria una prospettiva cattolica di speranza per vedere gli eventi con quella pace d’anima che può provenire solo dalla Fede e dallo spirito soprannaturale. Senza speranza, le persone rimangono in balia di agitatori rivoluzionari che pescando in acque agitate le guidano erroneamente mediante analisi allarmistiche e spesso contraddittorie.

Illuminato da questi principi il sito Fatima Oggi: Tragedia e Speranza pubblica articoli di membri dell’Istituto Plinio Corrêa de Oliveira e di altri autori* che forniscono analisi e approfondimenti su una ampia gamma di tematiche.

Con il pretesto della pandemia da coronavirus, molti governi, media, organizzazioni non governative e leader della Chiesa cercano d’imporre un “nuovo mondo” radicalmente eco-tribalista e anticristiano. Il nostro obiettivo è quello di opporci a questa distorta interpretazione materialistica della pandemia e di essere un “hub di resistenza” sia contro il pessimismo che scoraggia che contro soluzioni secolari e utopiche che prescindono da Dio e dalla Vergine Maria.

*il sito non condivide necessariamente tutte le opinioni di questi autori.

 

***

 

NOTA BENE

Le informazioni contenute in questo sito Web potrebbero contenere inavvertitamente errori di battitura o imprecisioni e possono essere modificate o aggiornate in qualsiasi momento senza preavviso, motivo per cui non ci assumiamo alcuna responsabilità per il loro utilizzo o riproduzione a qualsiasi scopo. Fatima Oggi: Tragedia e Speranza potrebbe anche apportare miglioramenti o modifiche ai suoi contenuti senza preavviso. 

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su email
Condividi su whatsapp

Newsletter

Newsletter_left

  • Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.

Archivi

Post Recente

Il falò degli stolti

Quale sarà la prossima barbarie? Entrare nei musei e bruciare i capolavori che non soddisfano i criteri sociali adeguati alla moda? Se siamo repubblicani, bruceremo

Leggi Tutto »